Distressed asset services

I NOSTRI SERVIZI

Distressed asset services

L’obiettivo del servizio è:

mettere a fattor comune tutta l’esperienza di Inarcheck nel campo dei servizi di due diligence documentale ed immobiliare, del monitoraggio e controllo tecnico di cantiere, integrandola con una capillare presenza sul territorio garantita dal network dei geometri e dei nostri ispettori qualificati.

DUE DILIGENCE SULL’ASSET

ICK fornisce la due diligence tecnico-documentale sulla base dei documenti a disposizione del servicer, nonché sulla base di informazioni reperibili open source ovvero tramite contatti locali.

ICK può analizzare preventivamente i documenti messi a disposizione dal servicer (CTU, valutazioni banca, analisi proprie, ecc) identificati come “Documenti iniziali”, e – nell’espletamento dei propri servizi – potrà fornire:

  • analisi preliminare dei dati forniti dal Cliente (“Documenti iniziali”);
  • ricerche open source via web relative ad informazioni sugli immobili;
  • indagini ed informazioni reperite attraverso tecnici locali;
  • report conclusivo.

Su richiesta potrà essere previsto sia il sopralluogo presso l’iniziativa sia la possibilità di avere un incontro con i tecnici comunali, ovvero con CTU/Curatore.

Obiettivo: fornire al Cliente informazioni e spunti utili per la successiva valutazione strategica del credito con sottostante immobiliare.

ATTIVITÀ DI CHIEF RESTRUCTORING OFFICER

Nell’ambito di accordi ex 182 bis, ex 67, concordati preventivi che prevedono attività in campo immobiliare (sviluppi, dismissioni, ecc), ICK può supportare il soggetto responsabile nella verifica delle attività da svolgere, nel monitoraggio dell’andamento dei lavori, nella verifica dei SAL e delle contabilità, nonché nell’effettiva attività di liquidazione dei beni, come supervisore.

Obiettivo: monitoraggio di una parte terza in relazione al rispetto degli accordi.

MONITORAGGIO AREE EDIFICABILI

ICK potrebbe monitorare periodicamente, presso le amministrazioni comunali, l’eventuale pubblicazione di procedure volte all’aggiornamento degli strumenti urbanistici, al fine di allertare il servicer in relazione a modifiche che potrebbero portare a variazioni sul valore del terreno oggetto di monitoraggio. La documentazione utile per poter svolgere l’attività prevede preferibilmente la consegna di un CDU.

Obiettivo: monitoraggio di una parte terza in relazione alle modifiche urbanistiche su terreni che potrebbero avere impatto sul titolare del credito e sul relativo valore.

CLIENTI:

PROPRIETARI DI CREDITI E NPL, LEASING, SERVICER NPL E UTP